Forni pizza a pellet professionali

Forni pizza a pellet , un’innovazione dai molteplici vantaggi, per incrementare il livello qualitativo delle tue pizze e del servizio. Abbiamo dato indicazioni sul risparmio sui costi di gestione, sulla pulizia, sulla manutenzione, sulla possibilità di utilizzo da parte di qualsiasi tipo di operatore. Ma andiamo a vedere nello specifico quali sono i vantaggi, e perchè il forno per pizze a pellet per pizzeria potrebbe essere il tuo nuovo investimento.

Forno nuovo o esistente

Si, perchè quanto riguarda il forni pizza a pellet può essere nuovo, realizzato sulle specifiche che più ti aggradano, con montaggio sul posto o consegna di un forno già assemblato,  ma può anche essere la trasformazione del tuo forno esistente.

La verifica è facilissima da fare, puoi contattarci ai numeri alla fine di questa pagina e verificheremo insieme se la trasformazione è possibile, modificando il tuo forno esistente che consuma gas o legna con spese ormai sempre più proibitive, in un nuovissimo e fiammante forno a pellet per pizza.

La scelta del forno nuovo

Nel caso dovessi acquistare uno dei forni pizza a pellet , non c’è problema circa la tipologia, sapremo indicarti il preventivo per un forno tarato ad hoc sulle tue esigenze. 

A piano fisso o rotante, a cupola o da incasso, con bocca singola o doppia bocca, già pronto da inserire in struttura o montato sul posto da una squadra di professionisti.

C’è solo l’imbarazzo della scelta, e ci occuperemo di installare il bruciatore Volcanomatic affinchè il tuo pensiero sarà solo quello di attaccare la spina alla linea, premere il tasto on, e utilizzare il tuo forno per pizze a pellet.

Il montaggio sul forno esistente

Installare il bruciatore a pellet Volcanomatic è davvero molto semplice, non solo potrai anche decidere di farlo in autonomia, ma ti seguiremo passo passo ,anche con video esplicativo dell’installazione perfetta, Come detto in precedenza il bruciatore è praticamente Universale, ma basterà contattarci per verificare insieme che possa essere installato senza alcun problema. Il nostro bruciatore ha già trasformato in forni a pellet diversi marchi di produttori, e sicuramente non sarà un problema adattare il tuo.

I forni per pizze a pellet trasformati con Volcanomatic sono già presenti in tutto il mondo, dal Giappone al Chile, dal Brasile alla spagna, Croazia, Francia Germania Svizzera, Portogallo ed altri paesi. Volcanomatic compare come opzione in diversi listini di produttori di forno che vendono in tutto il mondo. È una sicurezza, dal punto di vista qualitativo e funzionale.

Come funziona il forno a pellet per pizza ?

Volcanomatic è un bruciatore a pellet verticale, che a differenza di quelli orizzontali permette l’installazione dello stesso senza compromettere la struttura esterna che è solitamente a vista del cliente della pizzeria, senza quindi antiestetiche tramogge a limitare lo spazio a fianco del forno. I forni per pizza a pellet con il nostro bruciatore avranno la tramoggia a portata di mano, dando la possibilità al pizzaiolo di effettuare il carico del pellet senza – come nel caso del forno a legna – continuare a metter mani su legna sporca, per tutta la durata del servizio.

Vi basterà controllare ad inizio servizio che ci sia abbastanza pellet, e non dovrete più caricare tutta la sera il fono con ceppi di legna.

Ma ci sono molti vantaggi ad utilizzare la combustione a pellets rispetto alla legna, o al gas

Inanzitutto il risparmio, ma come vedrete qui di seguito ci sono molti punti di cui tenere conto e decidere di passare a forni a pellet per pizza. Una delle obiezioni dei clienti è sempre… ma i miei clienti vogliono il forno a legna! A prescindere dalle normative sempre più stringenti nei confronti dei forni a legna, e della carta di identità della legna, vediamo insieme quali sono i vantaggi dei forni per pizzeria a pellet:

I vantaggi dei forni a pellet per pizzeria

  • La fiamma sviluppata nel forno è a tutti gli effetti una fiamma che il tuo cliente identificherà come prodotta da un forno a legna. Il pellet è fatto di legna, decorticata, pulita, pressata. Il pellet non ha bisogno di essere accatastato come la legna, non ha animaletti che ci girano, ogni sacco è pesato al grammo mentre con la legna quando gliela scaricano chi la pesa?
  • Il pellet non deve essere asciugato sul lato del forno come quando le arriva la legna umida, e soprattutto non deve essere maneggiato mentre la pizzeria lavora a pieno regime, quando il pizzaiolo deve mettere la legna, lavare le mani e continuare a lavorare.
  • Per legge la legna deve essere ogni volta accompagnata da una carta di identità, pena sanzione, mentre se si usa biomassa o pellet le basta esporre un piccolo quadretto con le indicazioni prelevate dal sacchetto,  e non dovrà gestire alcuna carta di identità.
  • La legna ha inerzia termica, quando si lavora meno il forno è scarico, e all’arrivo di una compagnia di clienti inaspettata carica il forno per riportarlo in temperatura, ma la legna non si ferma e deve continuamente abbassare la temperatura del piano pena la bruciatura del fono della pizza, con il pellet aumenta il carico, e quando sviluppa la fiamma piena lo ferma, il materiale nel tondello di combustione non ha inerzia termica come la legna, e rallenta la fiamma emessa in pochissimo tempo.

Altri vantaggi del forno a pellet per pizzerie

  • Il pellet ha centinaia e centinaia di produttori che spediscono in tutto il paese senza problemi, mentre se i fornitori alzano il prezzo della legna in zona, di sicuro non si va a comprarla a 500/600 km di distanza. 
  • Il pellet ha un contenuto di cenere molto basso, rispetto alla legna. La manutenzione e lo scarto sono decisamente inferiori
  • Con la legna la combustione avviene prelevando l’aria utile alla stessa dalla bocca del forno, e la parte anteriore dello stesso sarà più fredda rispetto al resto delle altre zone del forno. Il bruciatore a pellet immette l’aria da sotto il forno, portandola direttamente in combustione, A tutti gli effetti il forno diventa un forno a termo convezione, caldo in ogni punto, senza delta termici come nel caso della legna
  • Gestire il forno a legna richiede un’esperienza molto alta, un aiuto pizzaiolo con un forno classico da solo non sarebbe in grado di gestire la temperatura del forno correttamente per evitare bruciatore o effetto biscotto. Il bruciatore a pellet fa tutto in automatico, arrivando in temperatura ed autoregolandosi con ventilazione e carico del materiale.
  • La legna fa fumo, tanto fumo, e ci si trova spesso in situazioni dove i vicini iniziano ad ostacolare le attività per questa problematica. Con il bruciatore a pellet i fumi vengono ridotti del 50/60%, senza dover acquistare abbattitori di fumi.
  • Se si vuole accendere il forno a legna e portarlo in temperatura il responsabile deve esserci, perchè quando la legna finisce deve essere reimmessa. Con il bruciatore a pellet, una volta che ha caricato la tramoggia il responsabile può gestire altri compiti anche lontano dal forno, il bruciatore porterà il forno pellet in temperatura senza che ci sia bisogno che l’operatore sia li .
Video del funzionamento

Quanto consuma un forno a pellet ?

Il consumo si attesta tra i 2 ed i 3,5 kg di pellet all’ora in base al momento in cui effettui il calcolo. Se il forno sarà già in temperatura chiaramente il consumo sarà inferiore, perchè a quel punto il caricamento avverrà esclusivamente per la stabilizzazione di temperatura. La regolazione dell’aria è automatica.

Che pellet usare per forni pizza

Per il forno per pizze a pellet basterà utilizzare un pellet certificato ENPLUS A1, la maggior parte di quello che c’è sul mercato. Noi consigliamo l’utilizzo di faggio decorticato, il miglior pellet per la combustione per un’attività di ristorazione.

La certificazione europea ENplus garantisce elevati standard di qualità lungo tutta la filiera.
Acquistare pellet con marchio ENplus A1 significa pellet con precise caratteristiche chimiche, fisiche ed energetiche, ovvero pellet di legna senza materiale non legnoso, privo di componenti chimici e scarti di lavorazione.

Quanto costa preparare forni a pellets

Il prezzo dei forni pizza a pellet è legato alla tipologia del forno da allestire, ma non c’è solo l’acquisto come opzione. Collaboriamo con aziende che permettono il noleggio a riscatto. La spesa mensile è irrisoria, e si paga con il risparmio ed i vantaggi sul lavoro. Meno di 100 euro al mese e potrai adibire il tuo forno con il bruciatore a pellet per forni pizzeria Volcanomatic.

Se volessi acquistare invece un forno nuovo completo, nessun problema. Il noleggio permette una dilazione della spesa fino a 60 mesi. Le uniche caratteristiche che deve avere la tua azienda è di essere nata da almeno 18/24 mesi. Contattaci e troveremo la soluzione più adatta alle tue esigenze.